Affrontare l’inverno con la naturopatia: autoproduzioni con erbe e piante per prendersi cura di se’

rimedi naturali

Il freddo incalaza e gli acciacchi invernali, influenze e raffreddori, non tardano a ronzarci intorno minacciosi. Per prevenirli ci sono preziosi rimedi naturali, a base di piante e fiori, che potremo preparare facilmente nella nostra cucina per rinforzare le difese immunitarie!
La Natura, come al solito, sembra offrire tutte le risposte! Tenendo in dispensa e assumendo con continuità le giuste erbe possiamo fare molto per tenere alte le nostre difese immunitarie, consentendo all’organismo di affrontare al meglio l’inverno e gli acciacchi che porta con sé.
Oggi propongo tre preziosi rimedi di semplice autoproduzione, realizzati naturalmente con ingredienti offerti dal mondo vegetale.

Infuso di echinacea, rosa canina e calendula

Questo infuso è semplice da ottenere recandosi in erboristeria e chiedendo di mescolare i tre ingredienti: affinché il sapore della rosa canina non prevalga sugli altri e per evitarne gli effetti lassativi, questa potrà essere aggiunta in minore quantità rispetto agli altri due. L’assunzione dell’infuso, naturalmente, non potrà essere occasionale affinché abbia effetto, ma è consigliabile assumerlo con continuità (quotidianamente o un giorno si e uno no).
L’echinacea, pianta erbacea perenne della famiglia delle Asteracee, svolge un’azione immunostimolante e antinfiammatoria, antibiotica e antivirale. Pertanto aiuta a trattare e prevenire infezioni e infiammazioni.
La rosa canina, una rosa spontanea di cui si impiegano bacche e gemme, viene utilizzata anche nella medicina Ayurvedica ed è un potente antinfiammatorio, antibiotico e antiossidante. E’ ricca di vitamina C e A, carotenoidi, flavonoidi, tannini.
La calendula, anch’essa della famiglia delle Asteraceae, è ricca di betacarotene e dal caratteristico fiore aranciato e presenta proprietà antiinfiammatorie, antibatteriche, antivirali e immunostimolanti, oltre che cicatrizzanti.

Miele, propoli e baobab

Questo miele addizionato, facile da preparare mescolando in un vasetto i tre ingredienti e assumendolo quotidianamente ad esempio a colazione, ci consente di godere delle già potenti proprietà antibiotiche del miele in combinazione con quelle della propoli ( sostanza resinosa che le api raccolgono dalle gemme e dalla corteccia di alcuni alberi) e del baobab. Basta riempire un vasetto da 100 grammi di miele e mescolarlo con un cucchiaino di propoli in polvere (estratto secco) e mezzo cucchiaino di polvere di baobab (ottenuta dal frutto disidratato della pianta). Mescolare a lungo fino a distribuire omogeneamente  i composti nel miele che, vi ricordo, è consigliabile sia un miele non industriale!
(I vegani in alternativa potrebbero optare per un composto di malto di riso e baobab)

Risotto con zucca, cruditè di porro e Curcuma

La zucca, dalle note proprietà antiossidanti, potrà essere usata come base di preparazione di un risotto ristoratore, al quale aggiungere a fine cottura e a fiamma spenta porro crudo affettato sottilmente, dalle proprietà antibiotiche, e curcuma, dalle straordinarie proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Quest’ultima possibilmente fresca, da grattugiare sul riso, o, in alternativa, in povere, da distribuire generosamente.

Un pensiero su “Affrontare l’inverno con la naturopatia: autoproduzioni con erbe e piante per prendersi cura di se’

  1. Rossella

    Ispirante, salutare e di grande aiuto questo articolo così come le ricette inserite! Grazie Marina! Una tua fun!

I commenti sono chiusi.